La costanza premia

La costanza premia

Quante volte ti sei sentito dire che la costanza porta a grandissimi risultati? E che è la chiave per un successo duraturo?

Beh, in effetti sembra proprio essere così. In realtà da quello che ho potuto notare fino ad adesso, la mancanza di costanza è un segnale molto importante, indice del fatto che in realtà non si vuole ottenere ciò che ci si è prefissati di ottenere o essere.

Ricordi il mio motto? Se non hai o non sei ciò che vuoi, in realtà non lo vuoi.

La domanda chiave che mi faccio e che uso spesso con i le persone con le quali lavoro è:

quale è il motivo per cui non voglio o non vuoi fare questa esperienza? (ottenere ciò che vuoi)

Cosa succede una volta fatta questa esperienza? (una volta che hai ottenuto ciò che vuoi)

La stessa cosa vale per EFT, in molti mi scrivono di non aver avuto costanza nel fare per pochi giorni un semplice esercizio che porta via si e no al massimo 3 minuti e si stupiscono di ciò e riconoscono che questo non va bene.

La non costanza è un segno abbastanza chiaro che non siamo allineati verso ciò che in teoria vogliamo, in realtà stiamo facendo di tutto per non ricevere ciò che abbiamo richiesto all’universo.

Quale è il motivo?

Per scoprilo ti invito a provare a fare con molta buona volontà questo Setup di EFT

Come si fa un giro di EFT? Guarda qui!

Sul punto Karate, come al solito picchietta e ripeti queste tre frasi di preparazione, io non so quale sia il “tuo” motivo, ma sicuramente questo setup, fatto e rifatto ti darà una mano a far luce su un’altra parte profonda di te.

Anche se non so perché non ho costanza, mi amo e mi accetto completamente e profondamente.

Anche se non so perché in realtà non voglio avere o essere ……., sono aperto/a a riconoscere i miei blocchi e ad accettarli completamente e profondamente.

Anche se non penso di essere in grado di avere costanza nella mia vita, accetto anche questa parte di me e mi apro ora al cambiamento.

E ora sui vari punti (dedica qualche istante per sentire la risposta)

Sopra la testa : Perché non ho costanza?

Sopracciglio : Perché non voglio avere o essere …. ?

Lato occhio : Cosa mi impedisce ora di avere costanza?

Sotto occhio : Perché non ho costanza?

Sotto naso : Perché non riesco ad avere costanza?

Mento : Non penso di essere in grado di avere costanza.

Clavicole : Perché non voglio avere o essere …… ?

Sotto il braccio : Perché non ho costanza nel picchiettare?

Ora aggiungiamo delle affermazioni positive che si installeranno pian piano nel sistema energetico.

Sopra la testa : Da ora sono costante in ciò che faccio.

Sopracciglio : Io riesco a sentire la sensazione di avere costanza!

Lato occhio : Picchietto con gioia e sento il cambiamento.

Sotto occhio : Sono costante in ciò che faccio.

Sotto naso : Io voglio essere o avere …….. perché ……….

Mento : Io riconosco chi sono

Clavicole : Io voglio essere ………….. !

Sotto il braccio : Io sono ………..

Ti invito a fare e rifare questo setup al fine di accedere alle risorse interne che ti permetteranno di capire come mai ti stai boicottando!

Fammi sapere che ne pensi con un commento qui sotto e se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticarti di condividere queste informazioni con i tuoi amici su Facebook.

A tua disposizione per chiarimenti.

Tags: , ,

Commenti Facebook:

Lascia un commento (10 commenti per adesso)

  1. Veramente ottimo esercizio. La maggior parte delle persone inizialmente ha un sogno e dunque è costante per un periodo in quello che fa. Quando dopo tanto lavoro e tanta fatica i risultati non arrivano, le persone mollano la presa. Se queste persone non avessero smesso di essere costanti nonostante i risultati non apprezzabili a quest’ora sarebbero diventati qualcuno.

  2. Ciao Andrea, questo setup è decisamente degno di nota e quello che serve, come avrai visto, a molti di noi. Anche io, infatti, in fatto di costanza sono un po’ lontanuccio dal traguardo ideale! 😀


  3. marina

    grazie per questo articolo, perchè il mio problema principale è proprio la costanza e questo da sempre.infatti non riesco neanche a fare EFT proprio per questo motivo. ti vorrei chiedere una cosa, se io mi picchietto leggendo il tuo set up funziona comunque? oppure devo memorizzare le frasi? ciao e grazie ancora, spero che funzioni così potrò finalmente iniziare ad usare EFT per tutte le cose della vita.


  4. Beatriz

    Io non ho costanza per niente..dentro di me sento di dover fare ‘tale’ cosa perche so che mi farà bene ma le mie braccia o le mie mani o le mie gambe si rifiutano di muoversi…allora abbandono…ne sono consapevole e soffro per questo…
    Grazie Andrea
    Un abbraccio


  5. cinzia

    io ho paura di ottenere ciò che voglio…ma sono sicura che questa paura si trasformerà in ottenere ciò che voglio 🙂


  6. Cuordifata

    Ciao Andrea,
    ho appena fatto EFT per la costanza, spero (permettimi di usare questo termine) spero di continuare ad eseguirlo fino ad averne il beneficio di cui ho bisogno.
    Perché? Perché eseguendo l’EFT ho sentito qualcosa che mi ha scosso profondamente già al “sopracciglio”della prima serie piangevo, il che mi fa pensare che la mia costanza abbia radici nascoste imprigionate a grande profondità anche adesso scrivendo sento il desiderio di tuffare il volto in un cuscino e piangere, anche se non so perché!
    Di certo sento che mi sto trattenendo, forse perché in casa ci sono i miei figli e mio marito e non voglio che mi vedano piangere.
    Andrea grazie per i tuoi setup da un po’ avevo smesso di farne anche quello del respiro sono stata per giorni impegnata e la sera ero così stanca che usavo solo il pensiero positivo per svegliarmi in forma al mattino (funziona! ^_^ )
    Come al mio solito quando per qualche motivo smetto una cosa non la riprendo più o quasi mai!
    Stavolta visto l’argomento “costanza” desidero non smettere voglio capire perché mi comporto così e soprattutto smettere di farlo!
    Di nuovo Grazie ti auguro ogni bene, perché sai dare molto *_* non smettere mai, ricorda il detto:
    Ciò che dai torna, non sai quando ne da chi ma torna, sempre!


  7. Roberta Ashan

    Caro Andrea, sei una Creatura speciale, sto migliorando
    di giorno in giorno seguendo i Tuoi preziosi insegnamenti e
    suggerimenti. E’ chiaro che il processo e’ graduale. Bertold
    Brecht diceva: ” sto lavorando per preparare il mio prossimo
    errore”, io invece sto lavorando per vivere, ed e’ possibile,
    una VITA VIVA ♡!
    Con Amore, Roberta.


  8. Altalena

    Ciao Andrea,
    questo articolo casca proprio a pennello…io non riesco ad avere costanza! Il motivo in realtà lo so anche se lo nego a me stessa: ho paura, un’immensa paura. Ho ottenuto già un paio di volte cose che volevo molto e in cui credevo molto, sono stata costante le ho avute e sono stata davvero felice, ma poi qualche difficoltà mi ha fatto piombare prima nell’ansia, poi in una paura tremenda e ho perso tutto provando un dolore immenso. Alla prima volta ho reagito, mi sono rialzata e ce l’ho fatta, adesso non so, sono svariati mesi che sono bloccata, credo per la paura di riprovare gioia e poi perderla nella maniera peggiore…spero che questo setup possa darmi una mano a smettere di sabotarmi, so di farlo. Ti farò sapere i risultati.
    Comunque vorrei chiederti molte cose e magari preparare dei setup personalizzati, ma non so come contattarti in privato. Puoi indicarmi il modo?

    Ti ringrazio per avermi fatto conoscere questa tecnica, perchè quando ho la volontà di aiutarmi è preziosissima!
    Un abbraccio

  9. Ciao Andry!!
    Splendidi come sempre… e utili!
    Secondo te come mai quando leggo sul blog mi viene voglia di picchiettarmi mentre in altre parti meno? 🙂


  10. Giorgia

    Grazie! Mi stai cambiando la vita!
    Ti sono immensamente grata per il tuo lavoro, ogni volta che leggo un tuo articolo mi sento bene, trovo la speranza di continuare e dopo l’ultima sessione ho finalmente raggiunto il mio obbiettivo.

    Quando ricominci i seminari, c’è un sacco di gente che aspetta solo questo momento!

    Un bacio
    Giorgia

Clicca su mi piace!

Seguimi su..

Aggiungimi a Skype
Potrebbe interessarti anche...close